Ultima modifica: 9 Gennaio 2019
CPIA 1 Pistoia > I progetti > Progetto Erasmus > ERASMUS + Barcellona

ERASMUS + Barcellona

Dal 24 novembre al 1 dicembre l’insegnante Nadia Fanoli del CPIA Pistoia insieme a delle rappresentanti dei CPIA di Grosseto e di Lucca ha preso parte al Progetto Erasmus + a Barcellona.

Queto un suo breve rapporto della magnifica esperienza di cui è stata protagonista.

Abbiamo visitato il CFA Layret e CFA Can Batlò entrambe scuole per adulti, per immigrati neo arrivi che dovessero imparare la lingua, per studenti maggiori di 18 anni che volessero rientrare nel sistema scolastico delle scuole superiori e per studenti maggiori di 26 anni che volessero, pur senza diploma, iscriversi all’università.

 Siamo state accolte con I direttori delle scuole che ci hanno spiegato il Sistema scolastico spagnolo e gli obbiettivi dei CFA in Spagna.

Abbiamo incontrato i colleghi spagnoli con i quali abbiamo condiviso il nostro Sistema scolastico e in particolare il lavoro svolto nei CPIA toscani.

Tuti i giorni abbiamo svolto attività di job shadowing (cioè abbiamo assistito al lavoro degli insegnanti) durante le lezioni di catalano e castigliano per immigrati neo arrivi  a lezioni di inglese per adulti.

U

Una mattina ci hanno portato al Barrio Gotico accompagnate da un’insegnante d’arte medievale del CFA Layret.

Siamo state accolte molto bene; abbiamo potuto apprezzare l’ottima organizzazione delle scuole aiutata anche da un importante investimento economico del Comune di Barcellona e del governo che ha portato oltre ad avere un grande, moderno ed efficiente edificio scolastico proprio, ad avere delle ottime attrezzature per la didattica.

Tutto pareva organizzato ed efficiente: dalla portineria, alle aule professori, alla biblioteca, alle aule informatica e sicuramente di ciò hanno beneficiato le lezioni degli insegnanti.

Ho assistito a delle interessanti lezioni che si avvalevano dell’uso di un computer per ogni alunno e di schede precompilate, in cui loro, nonostante il livello di spagnolo molto basso, riuscivano a proporre un itinerario turistico a Barcellona a noi insegnanti italiani corredato di orari, mezzi di trasporto, prezzi ecc…